Casinò nel mondo: pronti alla riapertura

Le notizie si rincorrono, dai rinvii alle probabili riaperture. I primi giorni di giugno saranno cruciali per il futuro delle case da gioco.

Las Vegas: La capitale mondiale del gioco è pronta a ripartire. Per la prossima settimana (inizi di giugno) lo stato del Nevada ha annunciato la riapertura dei casinò della Sin City. Sarà una Las Vegas molto diversa quella che si affaccia alla riapertura, una ripresa lenta e graduale che non vedrà subito la riapertura di tutti i casinò. MGM, uno dei più grandi gruppi di intrattenimento al mondo, che a Las Vegas è proprietario di numerose attività, ha dichiarato l’apertura iniziale solo del New York New York (per la fascia economica) e del Bellagio (per la fascia lusso). Le sale da gioco saranno rimodulate con maggiore spazio tra i tavoli e tecnologie diverse che permetteranno di limitare o annullare i contatti con gli oggetti. Concerti e spettacoli non riprenderanno in un primo momento e medesima sorte sarà riservata a buona parte dei ristoranti.

Atlantic City: Qui invece, a differenza di Las Vegas, sembra proprio che non si riparta. Il governatore del New Jersey, Phil Murphy, ha espressamente comunicato che le case da gioco di Atlantic City non sono ancora pronte per riaprire garantendo una totale sicurezza. Non si hanno ancora delle date certe sulla possibile riapertura.

Malta Poker Festival

Portomaso Casino: Il casinò maltese che ospita tanti eventi di poker non ha ancora ufficializzato la riapertura. La situazione sull’isola sembra simile a quella italiana, si attende un via libera da parte del governo. Sicuramente la ripresa degli eventi non sarà immediata, visto soprattutto la possibilità che la riapertura dell’aeroporto di Malta possa essere rinviata alla metà di luglio (notizia di pochi minuti fa). Grande attenzione ovviamente per il Malta Poker Festival, programmato come sempre per la prima settimana di novembre e per il The Poker One by Stanleybet che era stato rinviato alla prima settimana di settembre.

Giochi del Titano (San Marino): Notizie interessanti arrivano da una intervista di un blog locale al Direttore Generale Salvatore Caronia, il quale con scrupolosità va a spiegare le modalità di riapertura che qui andiamo a sintetizzare. La società ha ideato e sviluppato un nuovo protocollo di procedure e organizzazione interna per portare la sicurezza ai massimi livelli, la salubrità degli ambienti, l’igiene e la pulizia diventano ancor di più un obiettivo fondamentale. Un aiuto arriva sicuramente da un sistema di ricircolo dell’aria molto all’avanguardia a cui si sono aggiunti i termoscanner. Clienti e dipendenti avranno percorsi obbligati e questi ultimi verranno sottoposti ai test seriologici. Si resta comunque in attesa che l’ISS si esprima e dia il consenso alla riapertura.

IPO San Marino

King’s Rozvadov: Erano stati i primi a riaprire e timidamente i numeri stanno aumentando. Il via era stato dato solo al casinò, da qualche giorno ora tutta la struttura è funzionante. Non solo cash game ma anche tornei, che si svolgono in modalità 6-max. Le mascherine ai tavoli sono obbligatorie, i dipendenti lavorano con gli scudi facciali che sono reperibili a noleggio anche per i giocatori. Crediamo che appena sarà possibile riaprire le frontiere, il King’s tornerà ad offrire tornei per centinaia di partecipanti.

HIT CASINO (Casinò Perla Nova Gorica): Quasi tutte le attività in Slovenia hanno ripreso una certa regolarità, anche alcune del gruppo HIT (il Caffè Dolce Vita del Perla, il bistrot Lipa, etc.) ma il casinò ha deciso di non aprire ancora al pubblico. Il governo ha dichiarato che la pandemia è terminata il 14 maggio e pertanto dal 31 maggio saranno riaperte le frontiere, sarà probabilmente questa la data di riapertura del Casinò Perla.

Casinò di Sanremo: Sono stati tra i primi ad annunciare di essere pronti alla riapertura, sono però purtroppo ancora in attesa del via libera da parte del governo. Già da alcune settimane il Casinò aveva predisposto un importante protocollo di sicurezza per poter riprendere le attività, sia al poker che a tutti gli altri giochi. Pronti a riaprire, appena possibile, anche il Casinò di Saint-Vincent e il Casinò di Venezia.

Casino de Monte-Carlo: E’ pronto a riaprire, insieme agli altri casinò del Principato di Monaco, dal 2 giugno. La data è stata predisposta come inizio della Fase 3, annunciata dal governo. Il 2 giugno riaprirà il casinò del Cafè de Paris e qualche giorno dopo toccherà al principale. La società di gestione ha previsto distanziamento, percorsi obbligati e mascherine sia ai tavoli che alle slot, che saranno accese alternate e con barriera di separazione. Anche i tavoli da gioco saranno distanziati e tutti gli accessori saranno disinfettati ripetutamente.